Storia

Casa Taverni è una vecchia abitazione, il cui nome deriva dal cognome della famiglia che per generazioni l’ha abitata, fino all’incirca agli anni ’50 quando fu abbandonata per seguire il lavoro in città, diventando purtroppo negli anni un rudere.

I fondatori di Casa Taverni - Il checco e la Gigia
Il Checco (Ago) e la Gigia (Elena) son tornati.

Non ci sono notizie certe in merito alla sua fondazione; varie sono le storie che si raccontano in merito e tra queste, una narra che potrebbe essere stata costruita alla fine dell’800 da una coppia, “il Checco e la Gigia, i quali venivano dall’alto Casentino. Successe che lui, appartenente a una famiglia di montanari, quando aveva sposato giovanissimo – intorno al 1880 – ed aveva portato in casa paterna la giovane moglie, non si trovò più bene nell’ambiente famigliare, così fu costretto ad andarsene. .. prese il fucile, l’accetta, l’ombrello verde ed un fardello di roba personale sulle spalle e se ne andò con la rispettiva consorte. … Si fermarono alla Verna, continuarono il cammino sempre sui monti ed arrivarono sull’Alpe di Catenaia. Qui in uno spiazzo pianeggiante del terreno piantarono l’ombrello verde, fecero una capanna da carbonai e nello stesso tempo cominciarono a fare da loro stessi un rifugio” (“Gioie, dolori, entusiasmi, delusioni e consolazioni” di Giulio Teoni). 

Targa Partigiani Casa Taverni "Pio Borri"
Targa dei Partigiani intitolata alla Brigata “Pio Borri” – Casa Taverni

Durante la seconda guerra mondiale, la Casa dei Taverni fu poi sede del comando della 23° brigata “Pio Borri” che lottò contro i nazifascisti, come ricorda la targa commemorativa sulla parete della casa. La brigata Pio Borri fu una brigata partigiana che operò nell’Aretino, intitolata a uno dei primi caduti della Guerra di liberazione; ne facevano parte ex militari, perseguitati politici, prigionieri fuggiti dai campi di concentramento fascisti.

Molte sono le storie e le vicende che avvennero nei dintorni della casa e nella casa stessa, e molte altre che ancora devono essere scoperte. Svariati sono gli eventi che vengono organizzati all’Alpe di Catenaia per commemorare i diversi accadimenti. Non vi resta che venirci a trovare per scoprirli!